La fine della coscienza

La fine della coscienza

La fine della coscienza

Viviamo un periodo difficile, difficilissimo. Per Bugs Comics è un momento molto delicato perché sono i mesi in cui Samuel Stern ha esordito e il momento in cui è importante dare vita a quel gruppo di persone, di lettori, che seguiranno Samuel in tutta la sua storia.
Il 28 marzo esce il numero 5 in edicola e si chiama “La fine della coscienza”. Un titolo, se vogliamo, in qualche modo in linea con i tempi che viviamo.
Samuel non si ferma, così come non si fermano i nostri amici giornalai che ogni mattina, con guanti e mascherina, aprono le edicole per fare in modo che il paese non si blocchi completamente. Per essere un punto di riferimento in questo mare in tempesta. Per contribuire con il loro lavoro a combattere quello che sta succedendo.
In questo momento, nel marasma, mi sento fortunato perché Samuel può continuare ad arrivare ai nosti lettori. Sicuramente con difficoltà, sicuramente dovendo rispettare una serie di regole alle quali ancora dobbiamo abituarci ma arriverà e le edicole, i giornalai, quei punti vendita che rappresentano una parte fondamentale della cultura storica del nostro paese e che noi, come BUGS, abbiamo deciso di supportare in tempi non sospetti, saranno il punto di partenza per quello che accadrà dopo, che è fondamentale.
Fondamentale perché spero, quando tutto questo sarà finito, che tutti noi si possa ripartire tenendo presente cosa i nostri amici giornalai stanno facendo in queste settimane e si possa tornare a dargli il rispetto e la considerazione dovuti.
Siamo ancora qui, siamo tutti insieme, si combatte uniti.
Ad maiora.

Gianmarco Fumasoli